Avast Antivirus: consigli per l’uso (# 2).

avast_logo_02

Nella parte 1 dell’articolo sull’uso di Avast Antivirus abbiamo visto come le impostazioni per il Monitoraggio anti-virus in tempo reale del sistema possono essere adattate per rendere questo tipo di monitoraggio più “leggero” e meno “invasivo” rispetto alle impostazioni predefinite.

Un monitoraggio più approfondito (e “invasivo”) in teoria dovrebbe garantire una maggiore protezione del sistema, al prezzo però di appesantire il carico di risorse necessarie ad Avast, rallentando quindi la performance del PC. D’altra parte, un monitoraggio approfondito potrebbe semplicemente far eseguire ad Avast una serie di controlli di fatto inutili e ripetitivi, che rallenterebbero il PC senza accrescere in nulla il livello di protezione. Ho già spiegato nella parte 1 quali sono secondo me le impostazioni corrette per il Monitoraggio in tempo reale.

Oltre al Monitoraggio anti-virus in tempo reale del sistema, Avast, come tutti i programmi di questo tipo, può eseguire anche delle scansioni anti-virus avviate manualmente. Queste scansioni utilizzano un insieme di impostazioni analoghe a quelle già viste per il Monitoraggio in tempo reale, adattate e personalizzate per ogni tipo di scansione.

Avast viene distribuito con due scansioni manuali già pronte per l’uso: una Scansione Veloce (più superficiale ma più veloce nell’esecuzione) ed una Scansione Approfondita (più lenta). Il problema è che Avast non le chiama così ed utilizza dei termini che non rendono bene l’idea.

La scansione primaria che Avast propone all’utente nella sua finestra principale si chiama Scansione Intelligente. Questa scansione viene fatta sulla base di impostazioni che corrispondono ad una Scansione Veloce del sistema.

La Scansione Approfondita è disponibile ma viene chiamata in un modo che può confondere l’utente: Avast la chiama Scansione in Esplora Risorse.

Nelle illustrazioni seguenti si possono vedere le tre posizioni nelle quali Avast colloca l’accesso alle impostazioni per il Monitoraggio in tempo reale e per le due Scansioni manuali predefinite:

1) Personalizzazione del Monitoraggio in tempo reale del PC:

Monitoring Settings 4c

2) Personalizzazione della Scansione Intelligente (veloce):

Avast Fast Scan 2b

3) Personalizzazione della Scansione in Esplora Risorse (approfondita):

Avast Deep Scan 2b

Va detto subito che la Scansione Intelligente (veloce) che Avast propone all’utente come prima scelta è proprio quella meno utile di tutte: le sue impostazioni di scansione sono più “leggere” persino di quelle usate per il Monitoraggio in tempo reale del sistema, che già abbiamo visto come non debbano essere troppo “pesanti”, per non rallentare troppo il nostro PC.

1) Impostazioni di scansione del Monitoraggio in tempo reale:

Monitoring Settings 3

2) Impostazioni di scansione della Scansione Intelligente (veloce):

Fast Scan Sensibility

3) Aree del sistema e Tipi di file analizzati dalla Scansione Intelligente (veloce):

Fast Scan Settings 2

La Scansione Intelligente è stata impostata in questo modo dai produttori di Avast probabilmente perché questa scansione analizza l’intero sistema e se fosse impostata per un’analisi approfondita impiegherebbe parecchio tempo per completare l’analisi. Con le impostazioni predefinite però la Scansione Intelligente è sì molto rapida nell’esecuzione ma ci offre anche una falsa sensazione di sicurezza sul fatto che il nostro sistema sia davvero “pulito”, dato che le sue impostazioni di analisi sono troppo superficiali per offrire una seria garanzia in tal senso.

Dato che le impostazioni predefinite della cosiddetta Scansione Intelligente sono più superficiali di quelle del Monitoraggio in tempo reale, effettuare una scansione manuale di questo tipo non aggiunge nulla al tipo di protezione che Avast monitora già in continuazione. Personalmente penso che usare su base regolare la Scansione Intelligente così come impostata dai produttori di Avast non sia una scelta molto intelligente.

La scansione più utile da avviare manualmente è invece quella approfondita (Scansione in Esplora Risorse) dato che analizza il sistema con un livello di profondità impossibile al monitoraggio in tempo reale perché rallenterebbe troppo il PC. La Scansione Approfondita potrebbe individuare qualche minaccia al sistema sfuggita alle scansioni più superficiali.

1) Impostazioni di scansione della Scansione in Esplora Risorse (approfondita):

Deep Scan Sensibility

NOTA: l’impostazione relativa ai “Programmi potenzialmente non voluti (PUP)” può essere disattivata, secondo le indicazioni date nella parte 1 dell’articolo su Avast.

2) Aree del sistema e Tipi di file analizzati dalla Scansione in Esplora Risorse (approfondita):

Deep Scan Settings 2

NOTA: La sezione “Aree della scansione” qui appare vuota e non può essere modificata, dato che l’area della scansione è sempre quella selezionata nella finestra di Esplora Risorse (vedi sotto).

Il vantaggio della Scansione Approfondita di Avast sta nel fatto che questa non deve necessariamente analizzare l’intero contenuto del PC ma può essere fatta solo su singoli elementi del sistema, come singole cartelle o file. Per questo Avast la chiama Scansione in Esplora Risorse: perché può essere avviata da un menù contestuale apribile con un clic a destra su ogni elemento visibile in una finestra di Esplora Risorse di Windows, che sia una cartella, un file o una unità disco.

Menù contestuale Avast Win7 3

Ad esempio, può essere molto utile fare la Scansione Approfondita manuale della cartella “Download”, dopo che si sono scaricati da internet dei documenti o file, e prima di aprirli, per essere sicuri che siano “puliti”. Questa precauzione vale in particolare per i file cosiddetti “eseguibili”, come i pacchetti di installazione di nuovo software, che vanno sempre analizzati in modo approfondito prima di avviarli sul sistema.

La Scansione Approfondita del contenuto di una singola cartella viene di solito eseguita da Avast in modo molto rapido, a meno che questa cartella non contenga un numero molto grande di documenti e file.

Ma cosa fare se si vuole una Scansione Approfondita dell’intero sistema, ovvero dell’intero contenuto del nostro PC?

In questo caso si può operare in due modi: se il nostro PC dispone di una singola unità disco interna (di solito indicata con la lettera “C”) è sufficiente fare clic a destra sull’icona di tale unità in una finestra di Esplora Risorse e avviare manualmente la scansione di Avast dal menù contestuale.

Oppure si può operare in un altro modo che personalmente è quello che consiglio: modificare le impostazioni della Scansione Intelligente (quasi inutile con le impostazioni predefinite) in modo che corrispondano a quelle della Scansione in Esplora Risorse. In questo modo, avviando manualmente la Scansione Intelligente dalla finestra principale di Avast si avvierà non una Scansione Veloce ma una Scansione Approfondita dell’intero sistema.

Per impostare la Scansione Intelligente in modo che effettui una Scansione Approfondita di tutto il sistema bisogna fare particolare attenzione alla sezione Aree della scansione, che indica ad Avast quali parti del sistema analizzare: in questa sezione possono essere aggiunte tutte le diverse parti da analizzare, comprese anche eventuali unità esterne come DVD o USB Flash Drive. La personalizzazione di questa sezione va lasciata ad ogni singolo utente che la adatterà alle caratteristiche specifiche del proprio sistema. Nell’illustrazione di seguito si può vedere una impostazione tipica per un PC generico che io consiglio.

Scansione Intelligente Approfondita 3

 

Ricordare che questa scansione richiederà parecchio tempo, dato che analizzerà anche tutti i file di sistema di Windows e tutti i programmi installati, oltre ai nostri documenti, quindi è consigliabile avviarla in un momento di pausa durante il quale non prevediamo di utilizzare il nostro PC per fare altro.

Per concludere, due parole sul significato della Sensibilità Euristica, una caratteristica presente in tutte le scansioni di Avast (vedi illustrazioni sopra) ma graduata di volta in volta con diversi livelli di profondità (minimi nella Scansione Intelligente e massimi nella Scansione in Esplora Risorse, con le impostazioni predefinite di Avast): si tratta di una modalità di rilevamento di comportamenti ritenuti “sospetti” da Avast, che potrebbero indicare la presenza di virus o spyware ma anche essere dei cosiddetti “falsi positivi”.

Il livello della Sensibilità Euristica può essere manualmente graduato con un clic su una delle barre della scala relativa. Tenere presente che impostare tale scala al massimo porta la scansione al massimo livello di protezione ma anche aumenta al massimo la possibilità di rilevare dei “falsi positivi”, che poi spetterà all’utente distinguere dal “software maligno” vero e proprio (in inglese: malware), magari con l’aiuto di qualche ricerca con Google.

Mi occupo di sviluppo e messa a punto di sistemi informatici basati su software open-source, gratuito o a basso costo. Ritengo sia possibile ottenere risultati di eccellente livello, in termini di qualità e produttività, a costo zero per quanto riguarda il software ed a costi contenuti per quanto riguarda l'hardware. Attualmente mi dedico alla messa a punto di sistemi informatici basati sul sistema operativo open-source Linux, usando le versioni più accessibili e di facile utilizzo (Ubuntu, Mint, ecc.). Ritengo che Linux possa essere proposto a tutti come una validissima alternativa gratuita a Microsoft Windows, anche in ambiti professionali. Sul versante del web mi dedico in particolare all’utilizzo in chiave professionale dei numerosi strumenti gratuiti offerti dal Mondo Google, che non è solo Posta elettronica (Gmail) ma molto altro.

Tagged with: , , , ,
Pubblicato su Anti-virus, Windows 10, Windows 7, Windows 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Chi sono

Fabrizio Manizza

PC Trainer

Profilo Linkedin Profilo Facebook Invio E-mail Info
Siti correlati:
SENIGALLinux.it
Sostienimi
Se hai trovato davvero utile qualcuno di questi articoli, potresti sostenere il mio progetto con una: Fai una Donazione
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: